Vogliamo modificare i collegi elettorali italiani in favore della minoranza linguistica occitana

L’Assemblada Occitana Valadas prende posizione sulla ridisegnazione dei collegi elettorali italiani a seguito all’approvazione del referendum sull’applicazione della riforma costituzionale per la riduzione dei parlamentari del 21 settembre 2020.

Abbiamo predisposto una lettera inviata ai parlamentari delle minoranze linguistiche presenti in parlamento il 5 settembre (lettera inviata a: Albert Laniece, Julia Unterberger, Meinhard Durnwalder, Dieter Stager, Ciaburro Monica, Costa Enrico, Gastaldi Flavio e a Dadone Fabiana), durante il quale invocavano un collegio elettorale nelle nostre Vallate Occitane.

Questa richiesta è stata palesemente ignorata da tutti i nostri locali rappresentanti. Segnaliamo come al governo non sia giunta nessuna richiesta di modifica dei collegi per le regioni Piemonte e Liguria (dove sono le nostre Vallate Occitane) e Calabria (dov’è il comune occitano di Guardia Piemontese). Ricordiamo come la minoranza linguistica occitana sia riconosciuta a livello nazionale dalla legge quadro 482 del 1999, con altre minoranze linguistiche. I parlamentari del Friuli Venezia Giulia hanno raccomandato di modificare i collegi elettorali in favore della minoranza linguistica slovena mentre per la nostra minoranza non c’è stata alcuna menzione!!!

L’Assemblada Occitana Valades si attiverà affinché la lingua occitana abbia la giusta rappresentanza a livello locale e nazionale!

L’Assemblada Occitana Valades, dalla parte degli occitani, sempre!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.