Elezioni amministrative: l’Assemblada Occitana Valadas ha posto una serie di domande ai candidati sindaci dei comuni occitani

Noi de l’Assemblada Occitana Valades in vista della ormai imminente tornata elettorale abbiamo posto una serie di domande ai candidati sindaci dei comuni Occitani.

Abbiamo contattato:

  • Domenico Amorisco e Alberto Anello per Casteldelfino,
  • 2 candidati di Melle,
  • La lista progetto paese di Gravere,
  • Il candidato Gabriele Lice di Prazzo,
  • I Candidati di Valdieri.

Hanno risposto:

  • Domenico Amorisco (Casteldelfino),
  • Gabriele Sarale (Melle),
  • Gabriele Lice per il comune di Prazzo,
  • Il candidato sindaco per la lista progetto paese di Gravere,
  • A Dronero le 4 liste in corsa hanno mostrato sensibilità alle nostre Domande.

Notiamo il sostanziale appoggio alle istanze occitaniste da parte dei rispondenti.

Le domande poste erano:

  1. Sei a conoscenza che il tuo comune ha aderito alla legge 482/99?
  2. Sei a conoscenza che il comune in cui ti candidi fa parte della minoranza etnico-linguistica occitana?
  3. La vostra lista è disposta a difendere la lingua, le tradizioni e la cultura occitana?
  4. Negli anni in cui sarete amministratori del vostro comune incentiverete l’insegnamento della lingua Occitana nell’insegnamento scolastico?
  5. Il vostro comune ha già la doppia denominazione Occitana-Italiana?
  6. Diete disposti a concedere ai consiglieri comunali la facoltà di parlare in lingua d’oc?
  7. Vi impegnate a proporre una mozione per la creazione di una provincia autonoma nelle vallate occitane?

Come già detto, i rispondenti si sono detti tutti disponibili ma riscontrando difficoltà tecniche (quali l’assenza di scuole pubbliche nei territori comunali o l’impossibilità di trascrivere i testi in Occitano per i segretari comunai che non sono del luogo).

Segnaliamo come a Casteldelfino, dove il nostro appoggio va a Domenico Amorisco, la lista di Anello abbia accennato alla cultura occitana nel programma.

Negli altri comuni citati il sostegno dell’Assemblada Occitana Valadas va a chi ci ha risposto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.